FILT CGIL-FIT CISL-UILTRASPORTI unitamente alle rispettive CONFEDERAZIONI CGIL CISL UILe Regione Piemonte HANNO SOTTOSCRITTO

L’ACCORDO SULLE CLAUSOLE SOCIALI PER IL TPL SETTORE AUTOFERROTRANVIERI

Il 3 luglio 2015 è stato sottoscritto, per la prima volta in Piemonte, un ACCORDO EPOCALE sulle clausole sociali occupazionali per il Trasporto Pubblico Locale, settore autoferrotranvieri.

Tenendo conto del vigente quadro normativo, delle difficoltà economiche e finanziarie che coinvolgono il settore, della diminuzione delle risorse derivanti dai trasferimenti statali, condividere con la Regione Piemonte apposite clausole sociali sulle condizioni lavorative,

rappresenta un grande risultato di tutele per tutti i lavoratori del settore.

I punti salienti dell’accordo sono:

in caso di subentro totale o parziale di nuova impresa nell’attività oggetto della gara, tutto il personale in forza all’impresa affidataria al momento dell’indizione delle procedure di affidamento (con contratto a tempo indeterminato, tempo determinato fino alla naturale scadenza, inserimento e apprendistato od altra forma di rapporto di lavoro subordinato) transita con passaggio diretto e senza soluzione di continuità alle dipendenze dell’impresa aggiudicataria a fare data dall’inizio momento in dell’affidamento del servizio;

il personale trasferito mantiene il diritto alla continuità del rapporto di lavoro ed all’applicazione del CCNL di provenienza (CCNL della Mobilità/Area Contrattuale Attività Ferroviarie o CCNL Autoferrotranvieri-Internavigatori/TPL Mobilità) e dei relativi Accordi Aziendali derivanti dalla contrattazione di secondo livello, nonché le tutele in godimento e i diritti individuali acquisiti alla data del trasferimento, così come previsto dalle disposizioni di legge, fermo restando quanto previsto dai futuri accordi aziendali;

 

l’Impresa aggiudicataria deve garantire al personale

dell’impresa affidataria già inidoneo alla propria mansione, la conferma dell’occupazione

e il migliore utilizzo professionale possibile; l’istituzione di un tavolo permanente denominato TRASPORTO PUBBLICO LOCALE di cui citiamo alcuni punti:

il confronto sui processi di perfezionamento/rinnovamento del sistema del trasporto pubblico locale e sui progetti riorganizzativi ed occupazionali, anche al fine di individuare processi oggettivi di identificazione in caso di affidamento parziale di servizi o di linee;

la definizione di proposte in merito alle ottimali forme giuridiche assumibili dai soggetti che parteciperanno alle gare afferenti la gestione del servizio pubblico di trasporto all’interno dei bacini di riferimento, ciò al fine di rendere più stabile l’organizzazione di tali gestioni, anche in relazione alle previsioni normative concernenti l’organizzazione ed il finanziamento dei servizi stessi; le risorse derivanti dai processi di perfezionamento/rinnovamento dei servizi saranno messe a disposizione del sistema di trasporto pubblico locale come corrispettivo di ulteriori servizi finalizzati al migliora

mento della qualità percepita, della sicurezza degli utenti e del personale viaggiante a bordo dei mezzi ed a un più puntuale monitoraggio del servizio erogato, come la rilevazione dei passeggeri sui mezzi, l’inserimento di questi dati all’interno della banca

dati unica regionale ed il contrasto all’evasione tariffaria.

A seguito del perfezionamento/rinnovamento dei servizi, il personale che eventualmente

dovesse risultare in esubero, sarà adibito alle attività di cui sopra, in attesa che le uscite in quiescenza riequilibrino le presenze in servizio, coniugando così la duplice esigenza di aumentare gli introiti da traffico per le Aziende e di valorizzare il personale.

FILT CGIL FIT CISL E UILTRASPORTI PIEMONTE SOTTOSCRIVONO, IN UN MOMENTO DIFFICILE PER IL MONDO DEL LAVORO, UN ACCORDO STORICO

CHE GARANTIRA’ TUTELEEDIGNITA’ AGLI AUTOFERROTRANVIERI DELLA NOSTRA REGIONE!!!

Torino,  6 luglio 2015     i Segretari Regionali  FILT  FIT  UILT  Piemonte

 

pdficon