ico terraico mareico ariaico facebookico twitterico instagramico instagram
ico instagramico instagramico twitterico facebookico ariaico mareico terra
ico terraico mareico ariaico cercaico facebookico twitterico instagramico instagram
logo
logo
logo
terra
terra
terra

Il Dipartimento Unico della Mobilità ricalca per organizzazione l’analogo Dipartimento Nazionale (Dip.Trasporto Personea Terra). La scelta nasce dall’esigenza di fornire al Dip.Nazionale interlocutori territoriali speculari per ambiti di competenza, al fine di agevolare la comunicazione e lo scambio reciproco di informazioni.

Il  Dipartimento Unico della Mobilità nell’area Attività Ferroviarie, tenta di ripartire equamente i carichi di lavoro ele responsabilità tra i comprensori, superando la logica accentratoria assegnando incarichi regionali a Funzionari/Segretari anche territoriali, rendendoli titolari della contrattazione regionalenel Gruppo Ferrovie Dello Stato; nella logica di scambio tra centro e comprensorio, offre un solido ed efficace presenziamento territoriale.

Il Dipartimento Unico della Mobilità, attraverso lo scambio di competenze tra vari settori dei quali tutti ricevono le informazioni, si pone l’ambizioso obiettivo, di formare nuovi Dirigenti in grado di confrontarsi con tutte le materie ed i settori contenute in esso.

RESPONSABILE DIPARTIMENTO
Giuseppe Santomauro

SANTOMAURO

COORDINATORE TRENITALIA
Diego Fucci

Relativament e alle aziende assegnate è incaricato di gestire i rapporti con le stesse, i rapporti con le altre O.S. e i rapporti con i territori. Coordina le stesse, i rapporti con le altre O.S. e i rapporti con i territori. Coordina LARDIERI nella gestione dei settori di riferimento. Coordina RSU e LARDIERI nella gestione dei settori di riferimento. Coordina RSU e Attivisti. Svolge attività politico/sindacaleAttivisti. Svolge attività politico/sindacale relativamente ai settori di relativamente ai settori di competenza. Presenzia i territori in riferimento ai settori assegnati.competenza. Presenzia i territori in riferimento ai settori assegnati.

FUCCI

COORDINATORE EQUIPAGGI DPR TRENITALIA
Daniele Cattalano

Svolge attività politico/sindacale relativamente al settore Produzione Divisione Regionale Piemonte. Presenzia i territori in cui sono presenti gli impianti di macchina e bordo. Coordina RSU e Attivisti del settore.
È responsabile del progetto per il reinsediamento negli equipaggi del Piemonte.

CATTALANO

COADIUVATORE OFFICINE DPR TRENITALIA DPR TRENITALIA
Diego Lardieri

Svolge attività politico/sindacale relativamente al settore officine sindacale relativamente al settore officine Piemonte. Svolge attività di RSU nell'officina di Alessandria e presenzia i Piemonte. Svolge attività di RSU nell'officina di Alessandria e presenzia i territori di Torino e Novara. Coordina RSU e Attivisti del settore. È territori di Torino e Novara. Coordina RSU e Attivisti del settore. È responsabile del progetto di reresponsabile del progetto di reiinsediamento nell'Officina di Torinonsediamento nell'Officina di Torino Sm.toSm.to

LARDIERI

COORDINATORE RFI
Marco Maugeri

Relativamente alle Società RFI è incaricato di gestire i rapporti con la stessa, i rapporti con le altre O.S. e i rapporti con i territori. Coordina CALCAGNO e STRANGES. Coordina RSU e Attivisti. Svolge l'attività politico/sindacale relativamente all'intera Società. Presenzia i territori in riferimento ai settori assegnati.

MAUGERI

COORDINATORE RSU/ATTIVISTI
Remo Calcagno

Coordina RSU e Attivisti a livello regionale. Presenzia il territorio di Torino. È responsabile del progetto di reinsediamento RFI Piemonte.

CALCAGNO

COORDINATORE RSU/ATTIVISTI
Stefano Stranges

Svolge l'attività politico/sindacale relativamente al territorio del novarese. Svolge l'attività politico/sindacale relativamente al territorio del novarese sia in ambsia in ambito Manutenzione Infrastrutture che Circolazione. Presenzia il ito Manutenzione Infrastrutture che Circolazione. Presenzia il territorio

STRANGES

COORDINATORE APPALTI FS
Antonio Crivello

Relativamente alle aziende assegnate svolge attività politico/sindacale. è incaricato di gestire i rapporti con le stesse, i rapporti con le altre O.S. e i rapporti con i territori. Coordina RSU/RSA e Attivisti.

CRIVELLO

COORDINATORE TPL
Daniele Pagliarin

Relativamente alle aziende assegnate è incaricato di gestire i rapporti con le stesse, i rapporti con le altre O.S. e i rapporti con i territori. Coordina DI LUCA, IMBURGIA e ARMINANTE nella gestione dei settori di riferimento. Coordina RSU e Attivisti. Svolge attività politico/sindacale relativamente alle aziende di competenza.

PAGLIARIN

COADIUVATORE PERSONALE NON VIAGGIANTE TPL
Alessandro Di Luca

Svolge attività politico/sindacale relativamente ai settori di riferimento. Presenzia il territorio di Torino. Coordina RSU e Attivisti dei settori a lui assegnati.

DI LUCA

COADIUVATORE PERSONALE VIAGGIANTE TPL
Dario Armirante

Svolge attività politico/sindacale relativamente ai settori di riferimento. Presenzia il territorio di Torino. Coordina RSU e Attivisti dei settori a lui assegnati.

ARMIRANTE

COADIUVATORE TPL PRIVATO
Francesco Imburgia

Relativamente alle Aziende assegnate è incaricato di gestire i rapporti con le stesse, i rapporti con le altre O.S. e i rapporti con i territori. Svolge l'attività politico/sindacale e coordina RSU/RSA e Attivisti.

IMBURGIA

COORDINATORE POMPE FUNEBRI
Alessandro Di Luca

Svolge attività politico/sindacale relativamente ai settori di riferimento. Presenzia il territorio di Torino. Coordina RSU e Attivisti dei settori a lui assegnati.

DI LUCA 2

MAIL DIPARTIMENTO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti. L’indifferenza è il peso morto della storia. Opera passivamente, ma opera. Tra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da nessun controllo, tessono la storia della vita collettiva, e la massa ignora perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un’eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era attivo e chi era indifferente.Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l’attività della città futura. Non c’è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.
- Antonio Gramsci, La città futura, 11 febbraio 1917 -